ANIP – Italia Sicura
News

ESITO COMMISSIONE SEDI DISAGIATE

COMPENSARE IL DISAGIO
Nella mattinata odierna si è riunito il tavolo tecnico, per la definizione dei
nuovi criteri per l’individuazione delle sedi disagiate.

Il Sindacato di Polizia, preso atto che il personale in servizio nelle 218
sedi disagiate ad oggi individuate, non fruisce di alcun reale compenso per il
disagio, né di alcuna reale prospettiva di miglioramento, ha invitato
l’Amministrazione e gli altri rappresentanti sindacali ad intervenire sulla
materia, invertendo la tendenza all’ampliamento del numero degli uffici
considerati disagiati ed attribuendo reali benefici, a coloro che svolgono
servizio nelle sedi, che tali realmente sono.
Il Sindacato di Polizia ritiene che la vera misura del disagio vada ricercata
nella quantificazione percentuale delle istanze di trasferimento da una
determinata sede, nella convinzione che detta tendenza possa e debba essere
contrastata, attraverso sostanziali benefici economici e di status.
Riteniamo cioè che l’evidente pubblica necessità di mantenere servizi
essenziali come quello della sicurezza, in sedi che sono di particolare disagio
per il personale, vada supportata attraverso forme di incentivazione, tra le
quali è ineliminabile quella di natura economica. Appare necessario prevedere
risorse aggiuntive, in analogia a quanto accade in altre amministrazioni dello
Stato, anche sfruttando i benefici offerti dal federalismo fiscale, visto che,
proprio nelle regioni più ricche sono situate la maggior parte delle sedi poco
gradite.
Riteniamo che la evidente riduzione del turnover, che si protrae da
qualche anno e per cui non si intravedono inversioni di tendenza, imponga un
ripensamento delle politiche dei trasferimenti, rispetto alle quali gli attuali
meccanismi appaiono del tutto inadeguati. Appare necessario attribuire ai
colleghi, che fanno servizio nelle sedi di maggior disagio, un bonus che
consenta concreti vantaggi nella graduatoria dei trasferimenti.
Su dette linee guida il Sindacato di Polizia si è detto disposto a fare la
sua parte ed attende dall’Amministrazione risposte concrete, fin dalla prossima
riunione del tavolo, fissata per l’8 giugno p.v.
Roma, 20 aprile 2010
LA FEDERAZIONE S.P.

Articoli correlati

Fondo 2008

Red. Web Anip

Urgente – Massima diffusione

Red. Web Anip

28 Maggio – Una data importante

Red. Web Anip

Lascia un commento