ANIP – Italia Sicura
News

Illegittima sospensione delle procedure di confronto e verifica

In diversi uffici d’Italia è stata riscontrata la sospensione delle procedure di esame su informazioni preventive o confronti a seguito di una diffida presentata dalle organizzazioni sindacali SIULP, SAP, SIAP, SILP CGIL, UGL Polizia e COISP.

La Federazione Consap – Italia Sicura – ANIP ritiene gravi e illegittime queste decisioni, poiché producono una ingiustificata interruzione delle procedure previste e regolamentate da norme attualmente vigenti, che un semplice atto di diffida, peraltro basato su presupposti inconsistenti, non può assolutamente sospendere.

I rappresentanti dell’Amministrazione della Pubblica Sicurezza, indipendentemente dal parere dei presenti, non possono assolutamente procedere ad alcuna sospensione, ancor piu’ in relazione al fatto che il Ministero dell’Interno Dipartimento della P.S. Ufficio per le Relazioni Sindacali, con circolare del 30 settembre, inviata ai titolari degli uffici dirigenziali sedi di contrattazione decentrata, ha già chiarito che la delegazione di parte sindacale deve essere composta dai rappresentanti delle segreterie provinciali delle OO.SS. maggiormente rappresentative sul piano nazionale, secondo il dato certificato al 31.12.2008, quindi la Federazione Consap – Italia Sicura – ANIP.

La Federazione, ritenendo le suddette sospensioni sine die un atto arbitrario, esercitato in palese violazione delle norme contrattuali e delle disposizioni del Dipartimento della Pubblica Sicurezza, si riserva di procedere nelle sedi giurisdizionali competenti per ottenere il ripristino delle corrette relazioni sindacali, procedendo nel contempo a segnalare al Capo della Polizia i funzionari responsabili, per l’adozione dei provvedimenti disciplinari opportuni.

Nota ufficiale del Dipartimento della P.S.

Articoli correlati

Azione legale riordino delle carriere e per i ricorsi economici

Red. Web Anip

Dopo l’incontro di oggi con il Ministro dell’interno Adesso è tutto chiaro: mobilitazione

Red. Web Anip

Il riordino s’ha da fare, anzi si sta per fare

Red. Web Anip

Lascia un commento