ANIP – Italia Sicura
Comunicati Reparti speciali - Specialità

Reparto Mobile Roma – Quando la routine diventa un nemico

Una delegazione del Sindacato si è incontrata con il Dirigente del Reparto Mobile di Roma per rappresentare alcune situazioni significative per la tenuta del personale impiegato in ordine pubblico.

Si evidenziano le richieste principali:

  • UNITÀ delle Squadre operative in modo da garantire la sicurezza del personale e la loro peculiare funzione;
  • STRAORDINARIO PROGRAMMATO per il personale operativo con progetti specifici per la formazione ed il benessere del personale oltre al supporto per le esigenze degli uffici interni;
  • Ufficio VECA consentire al personale l’approvvigionamento del vestiario anche in altre giornate od orari prevedendo eventualmente particolari e diverse modalità;
  • SERVIZI FUORI SEDE occorre un cambio di ambiente per migliorare il rendimento funzionale unito ad uno nuovo “stimolo” economico derivante dal fuori sede.

Durante la pandemia le squadre operative hanno lavorato nei tre mesi costantemente a disposizione della Questura di Roma, alimentando così una sorta di ATTIVITA’ MECCANICA. Un’opzione diversa aiuterebbe rispetto alla monotonia e alla ripetitività dello stesso servizio. L’opzione di impiegare a breve distanza una squadra a Napoli, l’Aquila e a Pescara o a lunga distanza potrebbe garantire quell’equilibrio a confronto con gli altri Reparti Mobili anche per la disparità economica che si è venuta a creare (gli altri Reparti sono stati e sono ancora impiegati nei fuori sede) e porterebbe quella evoluzione lavorativa e beneficio allentando la pressione avuta nell’emergenza Covid-19.

Il Reparto Mobile ha nel suo nome la sua tipicità di Reparto in movimento che non può essere snaturata come sta avvenendo con il Reparto Mobile di Roma impiegato in servizi “stanziali” solo nella capitale.

I servizi “ fuori sede” ovvierebbero anche a quella “stanchezza emozionale ” dovuta alla ripetitività che tutti i Vertici della “ catena di comando” non possono e non devono ulteriormente sottovalutare per i sottesi molteplici motivi.

Il Segretario Generale Nazionale
dott. Flavio Tuzi

Roma 19 giugno 2020

Scarica Comunicato

Articoli correlati

Questura di Roma – Prima Salva di Avvertimento – Violati i diritti sanciti dalla Costituzione della Repubblica

Red. Web Anip

Questura di Roma – Seconda salva di avvertimento – Poliziotti privati illegittimamente della dignità di lavoratore

Red. Web Anip

Lettera aperta al Ministro dell’Interno On. Salvini e al Sottosegretario di Stato On. Molteni

Red. Web Anip

Lascia un commento