ANIP – Italia Sicura
Sicurezza

Intermediazioni finanziarie non autorizzate. Accuse per tre persone nel savonese

polizia7SAVONA – La Polizia di Stato ha arrestato tre persone per i reati di intermediazione finanziaria non autorizzata, trasferimento fraudolento di valori e riciclaggio.

I provvedimenti restrittivi, eseguiti da personale delle Squadre Mobili di Savona e Genova, sono stati emessi dall’Autorità Giudiziaria competente in seguito alle indagini svolte nei confronti di un imprenditore di origine calabrese, destinatario di uno dei provvedimenti, dimorante a Loano (SV) ed inserito in contesti di “ndrangheta”. Nei confronti dello stesso, proprietario di un ingente patrimonio immobiliare con interessi nel settore edilizio e nell’attività finanziaria, sono stati raccolti significativi elementi di responsabilità in ordine alla sistematica elusione delle normative in materia di anti-riciclaggio, finalizzata al successivo reimpiego dei proventi in attività immobiliari in Sud America.

Contestualmente ai provvedimenti restrittivi, è stato eseguito un sequestro patrimoniale di 44 unità immobiliari, situate nei comuni savonesi di Loano, Boissano e Borghetto Santo Spirito e di numerose quote di partecipazione azionaria in società italiane ed estere, tutte riconducibili, a vario titolo, all’imprenditore in argomento e a soggetti prestanome, per un valore complessivo di circa 10 milioni di euro. Nell’ ambito della stessa operazione, sono state eseguite anche le misure interdittive della sospensione dall’ esercizio dell’ attività notarile e di quella di intermediario finanziario nei confronti di soggetti operanti in provincia di Savona, che hanno, in qualche modo, agevolato l’attività illecita dell’imprenditore.

Articoli correlati

Stupro Pineta Sacchetti. Arrestati cinque filippini

Red. Web Anip

DIA. Controlli preventivi al cantiere T.A.V. di Afragola

Red. Web Anip

Viabilità Italia. Situazione meteo e circolazione sul territorio nazionale

Red. Web Anip

Lascia un commento