ANIP – Italia Sicura
Sindacato

Diffida

Gentile collega, riscontro le Sue ultime contestandone integralmente il contenuto in quanto infondato in fatto e in diritto.

Mi corre subito l’obbligo di rappresentarLe che la sig.ra Ricchio ha conferito mandato ad altro legale per la nota questione e che quindi non è più rappresentata dai sottoscritti.

In primis è doveroso precisare che il dott. Flavio Tuzi è ad oggi unico legale rap.te della Federazione Consap – Adp – Anip – Italia Sicura a cui la Consap appartiene considerando che alcun atto di revoca è stato formulato. Pertanto sono del tutto false le accuse mosse dal sig. Pantaleoni nei confronti del mio assistito e della federazione che questi rappresenta in conformità all’atto costitutivo.

Altra circostanza da sottolineare è che alla detta federazione non veniva inoltrata alcuna comunicazione in merito ad eventuali deleghe ricevute dal Pantaleoni da parte del precedente Segretario Generale. E’ ben noto a tutti che le procedure sindacali, anche di federazione, sono ben chiare e stringenti in merito alla loro validità; è circostanza incontestata che ad oggi il Flavio Tuzi è l’unico legale rappresentante della indicata federazione della quale la Consap continua a far parte.

Diversamente si deve segnalare che la figura del Segretario Nazionale Vicario, per disposizione dello Statuto e del Regolamento della Consap, deve essere eletto dall’organo collegiale (così come del testo avvenuto anche durante l’ultimo Congresso nazionale) e non trattasi di carica conferibile dal Segretario Nazionale unilateralmente o per giunta tramite un atto privo delle formalità di legge.

Altra circostanza di particolare rilievo che risolve la questione indipendentemente dalla validità della presunta delega conferita al Sig. Pantaleoni, è che il Segretario Generale Vicario, così come del resto il medesimo Segretario Generale, può limitarsi unicamente a porre in essere tutte le attività necessarie al fine del raggiungimento delle politiche sindacali decise dall’organo supremo collegiale. Mai il Segretario Generale e tantomeno il Segretario Generale Vicario, possono assumere autonomamente scelte radicali quali il recesso da una federazione sindacale e tantomeno lo scioglimento del sindacato. L’assunzione di scelte sindacali di segno differenti da quelle assunte dall’organo collegiali non rientrano in alcuna maniera nei poteri del Segretario Nazionale e del suo Vicario.

Il Segretario Nazionale Vicario non può che limitarsi ad eseguire le scelte prese dall’organo collegiale e nulla di più.

E’ evidente che ad oggi il sig. Pantaleoni non solo muove nei confronti del dott. Flavio Tuzi accuse infondate e diffamanti, ma pretende di esercitare e di vedersi riconosciuto un potere che non gli è mai stato conferito. L’azione del Pantaleoni è talmente grave che questi in piena autonomia e contrariamente ai doveri sindacali di federazione effettuava dichiarazioni non veritiere in merito all’allontanamento della Consap dalla federazione rappresentata dal mio assistito, salvo poi autorizzare i permessi e cumuli sindacali a nome della stessa e senza che neanche tale potere gli fosse proprio.

Per quanto sopra La preghiamo di comunicare al Suo assistito che qualora continuasse ad agire illegittimamente e continuasse a diffondere notizie non veritiere si procederà come per legge denunciando i fatti agli organi competenti.

Distinti saluti.
Dott. Flavio Tuzi
Avv. Michele Bonetti
Avv. Silvia Antonellis

Scarica il documento

Articoli correlati

ANIP Italia Sicura. Il Sindacato solidale

Red. Web Anip

Il Sindacato degli Ispettori promuove ricorsi per il 9° Corso Vice Ispettori

Red. Web Anip

UIL Polizia. Al Congresso con L’ANIP ITALIA SICURA (RDP-PNFI)

Red. Web Anip

Lascia un commento