ANIP – Italia Sicura
Comunicati

Comunicato conclusivo Autoconsegna

25 novembre 2019 – Sono circa 1000 i poliziotti che hanno manifestato negli uffici esprimendo un forte segnale di “malessere” per l’inerzia della politica, del Governo, in particolare del Ministro dell’Interno, e del Capo della Polizia. In 270 si sono “autoconsegnati” e oltre 600 hanno solidarizzato in 45 province italiane.

Solidarietà è stata espressa anche da altre 12.863 persone che hanno aderito attraverso oltre 200 tra gruppi e pagine Facebook. Il Segretario Generale Nazionale dell’Anip-Italia Sicura, Flavio Tuzi dichiara: “È stato un evento storico e nazionale che ha coinvolto TUTTE le categorie UNITE dall’INDIFFERENZA per la dignità del lavoro umano e delle persone.

Occorre SODDISFARE i bisogni professionali dei poliziotti più elementari (tra cui la tutela legale e sanitaria) oltre a consentire la giusta carriera delle donne e degli uomini che da 20 ANNI attendono una soluzione alle tante ingiustizie subite. Aggiunge e conclude Tuzi: “la serenità e la tranquillità dei poliziotti si riflette sul servizio per i cittadini.

Per questo motivo occorrono specifiche ulteriori risorse economiche oltre quelle già stanziate e non più vuote parole di solidarietà quando vengono feriti o uccisi appartenenti alle Forze dell’Ordine, o semplice cordoglio per il numero sempre più crescente dei suicidi.

Comunicato ufficiale

Articoli correlati

Autoconsegna dei Reparti Mobili

Red. Web Anip

Incontro con il Vice Capo Vicario della Polizia – Prefetto De Sena

Red. Web Anip

Reparto Prevenzione Crimine di Napoli: demansionamenti e disparità

Red. Web Anip

1 commento

Mario 26 Novembre 2019 at 09:00

Condivido pienamente.
Il rapporto informativo sui Dirigenti in maniera anonima andrebbe fatto da tutti i sottoposti.
Il mondo ha una evoluzione nel bene e nel male, le FF.PP. hanno da 20 anni a questa parte una involuzione, vedasi l’ultimo riordino.

Reply

Lascia un commento